itinerario di un giorno a pisa piazza dei miracoli
Italia,  Pisa,  Toscana

Itinerario di un giorno a Pisa, la città della torre pendente

Un caldo venerdì d’agosto, a riposo per via della festa patronale, ho deciso di fare una gita in Toscana. Ho scelto Pisa perchè città d’arte antichissima, a media distanza da casa, fattibile in un giorno solo. E’ una città piacevole da visitare, piuttosto concentrata e piena di fascino. Non la si deve ridurre solo alla famosa Torre Pendente, c’è molto di più e adesso lo scopriremo. Ecco dunque il mio itinerario di un giorno a Pisa.

 

        Itinerario di un giorno a Pisa

  • Piazza Vittorio Emanuele II e murales Tuttomondo
  • Corso Italia
  • Lungarni
  • Piazza Garibaldi e Borgo Stretto
  • Percorso sulle Mura
  • Pranzo in una tipica trattoria
  • Piazza dei Miracoli
  • Piazza dei Cavalieri

 

LEGGI ANCHE: ITINERARIO DI UN GIORNO A LUCCA

 

Piazza Vittorio Emanuele II e murales Tuttomondo

Arrivando dalla stazione di Pisa Centrale, dopo pochi metri s’incontra questa piazza a forma ellittica, fresca fresca di riqualificazione. Al centro primeggia la statua dedicata al re d’Italia. Qui s’affacciano diversi edifici importanti, come il Palazzo delle Poste e il Palazzo della Provincia.

A due passi da qui si trova la Chiesa di S. Antonio, la cui parete esterna si nota immediatamente per una vera e propria esplosione di colore. Parlo del murales più grande d’Europa, il Tuttomondo di Keith Haring. L’artista statunitense diede vita a questo importante progetto nel 1989, invitato in città da uno studente pisano incontrato a New York. Il murales mostra trenta figure unite tra loro a rappresentare la pace nel mondo. Al centro, di color ocra, spicca la croce pisana, formata da quattro figure concatenate.

itinerario di un giorno a pisa tuttomondo haring murales

 

Corso Italia

Da Piazza Vittorio Emanuele II inizia Corso Italia, la via principale di Pisa. E’ la strada dello shopping, piena di bar ed esercizi commerciali di ogni tipo. Lungo Corso Italia s’incontrano la Chiesa di S. Domenico e la Chiesa di S. Maria del Carmine, dall’interno piuttosto semplice ma con un chiostro molto carino.

itinerario di un giorno a pisa corso italia

Camminando verso il ponte, ecco sbucare le Logge di Banchi, una grande struttura fatta erigere nel XVII secolo allo scopo di ospitare il mercato della lana e della seta. A fianco delle Logge c’è il Palazzo Pretorio, dotato di una torre con orologio rifatta dopo i bombardamenti subiti in guerra.

Ci troviamo all’imbocco del Ponte di Mezzo, il ponte principale di Pisa, dove ogni anno, l’ultimo sabato di giugno, si svolge una rinomata manifestazione ludica che coinvolge tantissima gente. E’ il “Gioco del Ponte”, consistente in un combattimento tra due squadre atte a spingere con forza un carrello verso la zona avversaria: chi fa cadere la bandiera di posizione, vince.

itinerario di un giorno a pisa ponte di mezzo

 

Lungarni

Mentre la folla sarà già riunita in Piazza dei Miracoli, possiamo goderci tranquillamente le strade che costeggiano l’Arno. I Lungarni di Pisa sono un luogo amato dai cittadini, punto di ritrovo con bar e locali. Colpiscono le case e gli edifici d’impronta medievale riflessi sul fiume: assolutamente da fotografare!

Purtroppo gli orari del treno non mi hanno permesso di fermarmi pure in serata, ma sarebbe di certo affascinante vedere il gioco di luci creato dai lampioncini disposti sui Lungarni.

itinerario di un giorno a Pisa lungarni

Venendo da Corso Italia, ancora prima di attraversare il Ponte di Mezzo, consiglio di svoltare a sinistra, sul Lungarno Gambacorti, e camminare fino a quando non ci s’imbatte in una chiesetta bianca in stile gotico. E’ la Chiesa di S. Maria della Spina, chiamata così perchè ospitava una reliquia della spina della corona di Cristo.

itinerario di un giorno a pisa chiesa santa maria della spina

 

Piazza Garibaldi e Borgo Stretto

Dal lato opposto del Ponte di Mezzo c’è Piazza Garibaldi ad attenderci, con la statua in bronzo del famoso condottiero. Qui mi sono fermato nel pomeriggio per una birra rilassante con vista fiume.

Da Piazza Garibaldi inizia Borgo Stretto, uno dei quartieri più antichi di Pisa. Una piacevole passeggiata sotto i portici che caratterizzano questa via, ricca di botteghe e caffè storici, su cui s’affacciano palazzi medievali appartenuti a nobili e mercanti.

itinerario di un giorno a pisa borgo stretto

Vale la pena anche imbucarsi nelle viuzze laterali che incrociano la strada, per scoprire angoli nascosti e piazzette caratteristiche, come Piazza delle Vettovaglie, dove si svolge da sempre il mercato.

 

Percorso sulle Mura

Finalmente dal 18 maggio il camminamento sulle mura è stato riaperto regolarmente al pubblico. La cinta muraria è una delle più antiche d’Italia e ha subito diversi interventi di restauro e riqualificazione nel tempo. Trattasi di un percorso di circa 3 km dotato di quattro punti d’accesso: Torre di Legno (Piazza Federico del Rosso), Piazza delle Gondole, Torre Piezometrica (Via S. Francesco – Via Vittorio Veneto) e Torre di S. Maria (Piazza dei Miracoli).

itinerario di un giorno a pisa camminamento mura

Per salire c’è un costo di 3 €, mentre per i residenti l’accesso è gratuito. Circa gli orari invece, cambiano da periodo a periodo ed è possibile consultarli direttamente sul sito.

Nel mio caso, sono salito dalla Torre Piezometrica e ho raggiunto Piazza dei Miracoli, facendomi un’idea di cosa mi sarebbe aspettato al pomeriggio. La quantità di turisti è sempre disarmante! La piazza diciamo che è il capolinea del percorso, dunque sono tornato indietro e ho proseguito fino alla Torre di Legno, concludendo il giro.

Non bisogna assolutamente dimenticare un cappello (io invece l’ho fatto…) e almeno una bottiglietta d’acqua. Non sembra, ma ce n’è da camminare!

 

Pranzo in una tipica trattoria

E’ ora di pranzo, finalmente. Obiettivo infilarsi in un locale tipico e assaggiare la cucina pisana. Prima di scegliere ho curiosato un pò online e ho optato alla fine per la Trattoria S. Omobono, nel cuore della Pisa vecchia. Dista infatti pochi metri da Piazza Garibaldi.

Pensavo già di trovare pieno, invece per fortuna in quel momento non c’era quasi nessuno. Ho scelto un pranzo abbastanza leggero, composto solo da un primo e un dolce. Come primo ho mangiato le fettuccine al ragù d’anatra, per dessert invece una meravigliosa pannacotta al pistacchio.

Buon rapporto qualità/prezzo, ottima posizione. Consigliato.

itinerario di un giorno a pisa fettuccine trattoria sant omobono

 

Piazza dei Miracoli

Dopo una bella scorpacciata di cibo, si dedica qualche ora alla Pisa più desiderata e visitata, quella di Piazza dei Miracoli, chiamata così da Gabriele D’Annunzio. Iscritta nell’elenco dei Patrimoni Unesco nel 1987, si trova a una decina di minuti dalla trattoria e si presenta ai nostri occhi come un grande prato verde riservato esclusivamente ai pedoni.

Qui sorgono la celebre Torre Pendente, la Cattedrale di S. Maria Assunta, il Camposanto Monumentale e il Battistero di S. Giovanni. Il biglietto per l’accesso ai monumenti si può acquistare qui al costo di 26 €, comprendente pure l’ingresso al Museo delle Sinopie.

itinerario di un giorno a pisa piazza dei miracoli

Facendoci spazio tra la folla atta a scattare la classica foto dove sorregge o spinge la torre, ci rechiamo alla biglietteria per mostrare la prenotazione e successivamente lasciare borse e zaini (obbligatorio per salire sulla torre).

Si comincia con la Torre Pendente, simbolo di Pisa. In realtà è il campanile del Duomo, situato a pochi metri. Dalla sua costruzione avvenuta nel 1173, il terreno cedette pian piano sempre di più, portando all’inclinazione della torre. Per fortuna l’asse che passa per il suo baricentro cade nella base d’appoggio, quindi non ci sono possibilità che la torre cada.

itinerario di un giorno a pisa torre pendente

Ben 294 gradini, una salita un pò complicata a causa della pendenza, ma la fatica viene ripagata da un bellissimo panorama a 360° sulla città.

itinerario di un giorno a pisa vista città

La Cattedrale di S. Maria Assunta colpisce sia esternamente che internamente per un uso fortissimo del marmo: bianco e grigio il rivestimento esterno, bianco e nero l’interno. L’architetto sin dalla sua costruzione è stato in grado di coniugare elementi classici, arabi e bizantini.

itinerario di un giorno a pisa cattedrale

All’interno di questa bella Cattedrale romanica, si snoda un ricco patrimonio di opere d’arte, a cui conferisce maestosità l’elegante soffitto a cassettoni.

itinerario di un giorno a piedi interno cattedrale

Uscendo dalla Cattedrale, ecco di fronte a noi il Battistero di S. Giovanni. E’ il più grande d’Italia ed è stato costruito con materiali diversi (tegole rosse e lastre di piombo) probabilmente per la carenza di denaro. La foto della facciata della Cattedrale l’ho scattata qui, al primo piano, da una finestrella aperta.

Curioso il rito dei maturandi che cento giorni prima dell’esame si riuniscono e fanno tanti giri attorno al Battistero quanti sono i voti che vorrebbero prendere. Un ottimo modo per tenersi in forma, no?

Il Camposanto Monumentale è un luogo sacro perchè qui i Crociati portarono la terra santa presa sul monte Golgota. Da secoli sono sepolti i personaggi di spicco della storia pisana. Nell’Ottocento l’antico cimitero è stato risistemato: tutti i sarcofagi sono stati trasferiti all’interno sotto le arcate. Esplorando questo luogo, notiamo la ricchezza degli affreschi, le cui sinopie, ossia i disegni preparatori in calce rossa, sono conservate nel Museo delle Sinopie, compreso nel biglietto d’ingresso.

itinerario di un giorno a pisa camposanto monumentale

 

Piazza dei Cavalieri

Rientrando verso la base di partenza, è necessario fare una sosta in questa piazza storica. Non solo per immortalare le carrozze che portano in giro i turisti o ascoltare i musicisti di strada che espongono i propri pezzi, ma soprattutto per ammirare gli edifici che caratterizzano la suggestiva Piazza dei Cavalieri.

Prende il nome dal Quartier Generale dell’Ordine dei Cavalieri di S. Stefano, voluto da Cosimo De’ Medici, ed è stato per secoli il luogo del potere cittadino. Oggi ospita la prestigiosa Scuola Normale Superiore di Pisa, all’interno del Palazzo della Carovana, un gioiello visto da fuori.

Interessante anche il Palazzo dell’Orologio che ingloba la cosiddetta Torre della Muda, o della Fame. Qui, come recita la Divina Commedia di Dante, sono stati imprigionati il conte Ugolino della Gherardesca, i suoi figli e i nipoti. L’arcivescovo diede ordine di buttare la chiave della prigione nell’Arno e lasciarli morire di fame.

itinerario di un giorno a pisa torre muda piazza cavalieri

 

E VOI SIETE MAI STATI A PISA? SE SI’, VI E’ PIACIUTA? SE INVECE ANCORA DOVETE SCOPRIRLA, VI CONSIGLIO DI FARLO!

12 commenti

  • Alessia

    Sono tra quelli che devono ancora scoprire Pisa. Chissà perché non ho mai dato a questa città l’attenzione che merita. Grazie per avermi fatto cambiare idea 😊

    • pietrolley

      Grazie a te per esserti fidata! 😃
      Anche io subito non ci davo molto peso, poi ho pensato di trascorrerci un giorno e mi sono ricreduto.
      I Lungarni sono bellissimi, colorati! Così come i palazzi medievali, le piazzette.. è una città che ha mantenuto la sua tradizione.

  • Silvia The Food Traveler

    Pisa dev’essere davvero una bella città. Purtroppo non ci sono mai stata e a essere sincera non mi viene mai in mente di andarci, chissà perché poi, soprattutto considerando che volendo è fattibile organizzare la gita di un giorno. Poi hai avuto anche la fortuna di trovare poca gente in giro, che è sempre un’ottima cosa!
    Fettuccine al ragù d’anatra: alla faccia del pranzo leggero 😂

    • pietrolley

      Beh di solito un secondo lo prendo, più per curiosità d’assaggiare che per fame 😁
      Pisa è carina e concentrata, appunto è fattibile in un giorno!
      Pur essendo agosto mi sono sorpreso di trovare poca gente!

  • Elisa&Simone

    Molto interessante Pietro!😀 Pisa è facilmente raggiungibile dalla nostra città in treno e dovremmo proprio tornare a visitarla

  • Ale e Kiki

    Gran bel itinerario Pietro!
    A Pisa siamo stati il primo autunno in cui eravamo fidanzati ed eravamo un po’ con la testa tra le nuvole, per così dire… 😂
    Se dovessimo tornare, la tua guida passo a passo sarebbe davvero perfetta! 😉

    • pietrolley

      Bei tempi eh 😁😁
      Se ci passerete allora, saprai dove andare a curiosare 😄
      Grazie della visita!

  • Simone

    E’ il secondo anno consecutivo che facciamo praticamente lo stesso giro di vacanza. Lo scorso anno, se non erro, in Sicilia, quest’anno la Toscana. Se mi dici dove andrai il prossimo anno ci faccio un pensierino… 🙂

    • pietrolley

      Ahahah 😂😂 dobbiamo farne uno insieme allora prima o poi 😄😄
      Prossimo anno… bella domanda 😂 di certo visiteró meglio l’Olanda!

  • Erica

    Come ti avevo già anticipato su instagram, davvero un bell’itinerario che seguiremo volentieri quando andremo a Pisa, abbinandoci, come da tuo consiglio, anche una giornata a Lucca!

    • pietrolley

      Penso sia la soluzione migliore 😊 due città storiche a pochi passi… Vedrete che bel weekend!
      Ci vediamo alla fiera noi 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *